Lo spread in parole da quinta elementare

Lo spread in parole da quinta elementare

lo spread sfonda quota 300 spread vola a 320 punti l’impennata dello spread che cos’è lo spread .. spread ..ma alla fine questo spread ma cos’è !? E’ divertente pensare che lo stato esattamente come noi poveri cristiani, in certe occasioni deve finanziarsi anche lui! E quindi come noi quando andiamo in banca a chiedere un finanziamento, lo stato fa la stessa identica cosa!

Infatti quando uno stato non riesce a coprire i costi legati alla spesa pubblica, ricorre a una forma di finanziamento che è chiamata obbligazione. Le obbligazioni di riferimento sono i btp a dieci anni e non sono altro che una forma di prestito che lo stato chiede ai cittadini per poi rimborsarli ad un certo tasso di interesse. Sostanzialmente quindi i cittadini diventano degli acquirenti e degli investitori per lo stato che quindi si finanzia e fa cassa. Se lo stato è giudicato affidabile e  con i conti in ordine allora il tasso di interesse sarà a basso perché il rischio dell’investimento sarà piccolo; se invece lo stato e a rischio default o a rischio bancarotta, il tasso di interesse che verrà garantito gli investitori sarà molto alto ovviamente.

Un governo che quindi promette manovre azzardate o comunque senza una sicura copertura come per esempio la flat tax o il reddito di cittadinanza combinati insieme, questo può provocare nell’ investitore delle perplessità; e quindi un investitore può decidere di non acquistare quei titoli perché crede che lo stato possa o ci sia la probabilità che non ripaghi i propri debiti. E quindi lo stato che deve assolutamente vendere  le proprie obbligazioni a tutti i costi per fare cassa è costretto ad alzare il tasso di interesse delle proprie obbligazioni il più possibile per renderle appetibili e quindi fare in modo che possano essere acquistate. Il problema però è che lo stato in questo modo si indebita sempre di più….

Lo spread quindi non è altro che la differenza tra il rendimento delle nostre obbligazioni a dieci anni e il rendimento delle obbligazioni tedesche che sono considerate le più sicure in assoluto; con ovviamente anche il rendimento più basso in assoluto come tutti gli investimenti sicuri. Quindi tanto maggiore questa differenza tanto maggiore sarà l’incertezza e la sfiducia che i mercati hanno sull’italia; e questo vale ovviamente per tutti i paesi.

Attualmente il rendimento tedesco é sui 0,40 e quello italiano ha sfondato il 3 per cento: la differenza darà luogo a un punteggio che quella che tutti i giorni vediamo sui giornali e che non è altro che un indicatore dell’affidabilità di quel paese e che i mercati ritengono che abbia un certo paese; ciao alla prossima

Vuoi Maggiori Informazioni? Contattaci Qui! ↓↓↓


 

We respect your email privacy

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito.
Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice.
Accetta la Privacy Policy e la Cookie Policy.