Da 60 Mila a 128 Mila, operazione via Gomes : il seminterrato

Da 60 Mila a 128 Mila, operazione via Gomes : il seminterrato

E oggi voglio parlarvi invece di una delle ultime operazioni che ho chiuso: era sostanzialmente un appartamento sotto il livello della strada.
Un’operazione su cui pochi hanno scommesso su cui pochi credevano e quindi è molto interessante vedere come era lo stato di fatto e come con pochi interventi sono riuscito a migliorare questo appartamentino, i risultati finali ci vediamo fra poco [Musica]
Allora siamo nella zona vicino alla Stazione Centrale, in zona Caiazzo.
Il palazzo è quello arancione sulla sinistra molto carino molto ben tenuto tra l’altro l’atrio era tutto di marmo e siamo al piano seminterrato.
Ecco qui siamo nella zona bagno vedete dalle finestre si vede proprio che è sotto il livello della strada che era praticamente il punto debole dell’appartamento.
Si può notare anche quanta roba c’era dentro veramente era intasatissima di ogni cosa: guardate qui in mamma mia! quasi quasi non me lo ricordavo più come come era messo male.
Aveva anche un grosso problema di umidità sulla parte ecco sulla parte sotto le finestre, perché c’era una perdita praticamente dalle piastrelle sopra, che poi stata riparata.
Questo è proprio la finestra vedete che brutto che era questo pezzo sembra quasi un cavedio. Le finestre sotto il livello della strada.
Qui siamo al video in cui abbiamo già iniziato a sgomberare con i lavori adesso chiaramente le finestre erano figlio perché erano finestre lì, perché non c’era la luce.
Ed uno dei problemi che ho cercato di risolvere è stato proprio l’illuminazione essendo seminterrato.
Quindi l’idea che mi era venuta era chiaramente di aprire tutti gli ambienti, che adesso erano divisi da muri: erano due finanze e fare un ambiente unico grande e spazioso e puntando a risolvere appunto il problema della luminosità.
Quindi nelle prossime foto della ristrutturazione fatta vedrete proprio l’ambiente unico.
Ecco vedete siamo qui con le foto della ristrutturazione. Una ristrutturazione fatta veramente per essere presentato. Quindi con minimo della spesa, minimo dei materiali ma vedete tutto l’ambiente aperto tutto unico.
E qui siamo invece nella parte diciamo di cavedio con appunto l’applicazione di queste erbette, di queste foglie che hanno un po’ limitato quella brutta sensazione di cantina, come dicevo di seminterrato.
Qui siamo invece a livello del bagno dove e stato completamente rifatto sia i sanitari sia la doccia.
Eccoci. Abbiamo visto la natura di questo appartamentino molto molto particolare era abbastanza sfigato visto dal di fuori perché chiaramente si trovava al di sotto del livello della strada.
Non aveva una luce completa anche se poi abbiamo visto che l’altezza delle finestre era abbastanza ampia, quindi entrava abbastanza luce.
E l’idea di mettere quelle foglie sicuramente ha un po’ attutito la brutta sensazione di cantina.
Devo dire che a livello di lavori e stato fatto veramente il minimo indispensabile, anche perché non ho voluto fare una ristrutturazione finita vera e propria; ma più una presentazione, lasciando all’acquirente poi la possibilità di sistemarlo un po’ come voleva lui.
Per quanto riguarda l’ammontare dei lavori siamo stati sotto i 20 mila euro, ricordo che la metratura complessiva era a circa 70 metri commerciali quindi non siamo stati veramente a raschiare il barile per quanto riguarda i costi per la sistemazione.
L’acquisto è stato fatto a 60 mila euro ed è stato acquistato questo immobile in asta.
Per quanto riguarda la vendita siamo a 128 mila euro: aveva dei costi abbastanza alti per quanto riguarda le spese arretrate condominiale di questo immobile. Erano se non sbaglia fra il 10 e 12 mila euro perché ha avuto delle spese straordinarie nel pieno di competenza.
Però ecco con le spese di ristrutturazione siamo stati molto bassi; siamo riusciti a limitare il più possibile le spese di ristrutturazione per diciamo quanto meno presentabile.
E quindi da 60 a 128 è stato comunque un bel margine non è stata una delle mie operazioni più veloci perché su questa nello specifico abbiamo un po’ sforato quello che era la previsione.
Ma la natura appunto dell’immobile ha fatto sì che chiaramente non fosse delle più brucianti, perché si trovava appunto sotto il livello della strada era a tutti gli effetti un seminterrato a livello catastale
Quindi e c’è voluta un po’ più di pazienza per venderlo.
Spero sia stato un esempio interessante di come si possono anche sistemare con poco anche i seminterrati e stato molto importante anche chi ci fossero delle grandi finestre.
Ci vediamo alla prossima ricordatevi di seguire il canale youtube e la pagina facebook Alberto Papa
Ciao

Per candidarsi a partecipare alle nostre operazioni: https://albertopapa.clickfunnels.com/optin

Iscriviti al canale per seguire gli aggiornamenti o su facebook qui : https://www.facebook.com/AlbertoPapaAP/

Vuoi Maggiori Informazioni? Contattaci Qui! ↓↓↓


 

We respect your email privacy

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito.
Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice.
Accetta la Privacy Policy e la Cookie Policy.