Cosa desideri? Basta chiedere…! Con storiella

Cosa desideri? Basta chiedere…! Con storiella

Stavo guardando un video molto interessante su YouTube che mi ha dato da riflettere. Raccontava le vicissitudini di questo ragazzo che voleva realizzare il suo sogno nel cassetto ovvero quello di guidare delle supercar come le lamborghini, ferrari, bugatti e quant’altro. Si trova a Miami, nello specifico nella famosa Rodeo Drive, per intenderci possiamo anche paragonarla alla Montenapoleone di Milano, ovviamente più ricca e imponente. Ad un certo punto sfrecciano un mucchio di ricchi con queste macchine fantastiche e lui si ferma a guardarle e pensa:  “quale può essere il modo più semplice per realizzare questo mio desiderio? Forse la soluzione migliore è chiederlo”. Sembra la cosa più banale del mondo, talmente tanto che il pensiero non riesce nemmeno a sfiorarti. Inizia a chiedere alle persone ricche che incontra, se poteva fare un giro sulle loro auto e comincia a incassare i primi “no” e a collezionarne tanti altri, fino a quando non incontra il suo primo “si”, salendo così sulla macchina del proprietario. Racconta come quel sì,  gli abbia permesso di realizzare il suo sogno, facendoti capire che ne è valsa la pena prendere tutti quei no, che avrebbero potuto buttarlo giù di morale. Ha avuto costanza e determinazione e infatti è stato ripagato. Questa storia mi ha dato molto da pensare, tanto che ho cominciato a riflettere anch’io a come potesse essere applicato nell’immobiliare. Non è così tanto interessante il video in sé ma è lo stratagemma l’elemento dal quale dobbiamo prendere esempio: smetterla di pensare alle cose più complicate che riescono solo a incasinarci e ragionare con semplicità, di modo da non perderci e poter mantenere sempre una mente lucida. È in questa circostanza che, secondo me, dovremmo attivarci di più. Dobbiamo riuscire a entrare nell’ottica in cui i nostri sogni, obiettivi tante volte sono più vicini e realizzabili di quello che siamo abituati a pensare. Tornando al discorso, mi sono accorto come questa storiella poteva essere applicata anche al settore in cui lavoro. Prendiamo uno dei casi più importanti, cioè quando facciamo un’operazione, come comprare e vendere un immobile a un prezzo più alto, valorizzandolo. Il primo processo che dobbiamo portare avanti, è proprio quello di chiedere un prezzo superiore a quello che c’era in precedenza. Come possiamo notare, c’è una fase in cui dobbiamo osare e avere il coraggio di chiedere una cifra che prima non c’era, sempre valorizzando l’oggetto in questione. Chiaramente, in questo caso, l’immobile sarà stato quasi sicuramente ristrutturato e quant’altro, quindi è come se non stessimo mettendo sul campo una cifra in più, data la sua rivalutazione e tutti i lavori che ci sono stati dietro per renderlo un appartamento distinto. Da una parte per chiedere un prezzo molto più alto, dobbiamo per forza avere coraggio,  dall’altra dobbiamo comunque stare attenti, perché chiedere un prezzo troppo alto può farci bruciare l’operazione, farci andare fuori mercato, con la conseguneza di rendere l’immobile invendibile. In alcuni casi, sembra che le persone abbiano paura a confrontarsi con questo tipo di realtà. Quante volte mi son sentito dire dalle agenzie di non rischiare ad alzare a 140.000, anche se avrebbe potuto valerne 200.000. Perchè succede così? Uno dei motivi che ho trovato è questo: in qualche modo quelle persone non ritenevano possibile raggiungere il risultato e hanno preferito accomodarsi nella sicurezza assoluta, piuttosto che prendere in considerazione l’idea del successo. In definitiva, se sappiamo che un certo appartamento vale 200.000, non pensate subito ad abbassarlo ma vi consiglio di mantenere la determinazione, magari tagliando qualcosa o scendendo di pochissimo ma comunque restando intorno a quella cifra e, semplicemente, chiedere! Se chiedi riesci a ottenere; se invece continueremo a restare nella nostra zona comfort non vedremo i nostri sogni realizzati per bene. Così resto con questa strategia, anche quando devo chiedere operazioni molto complicate alle agenzie immobiliari; ho subìto 9/10 no ma dopo quelli, ho trovato qualcuno che ha accettato. Ed è ancora lo stesso quando i miei clienti propongono delle operazioni molto esigenti, mi accorgo che nella mia mente si attiva sempre qualcosa che fa sì di soddisfare le loro richieste, come se si attivasse un meccanismo automatico. La strategia di cui stiamo parlando, ci darà risultati inaspettati e insperati. In definitiva la parola chiave di oggi è: CHIEDERE!

Vuoi Maggiori Informazioni? Contattaci Qui! ↓↓↓


 

We respect your email privacy

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito.
Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice.
Accetta la Privacy Policy e la Cookie Policy.