↪ Aste: è possibile cambiare intestazione? ↩

↪ Aste: è possibile cambiare intestazione? ↩

Oggi parliamo di intestazione alle aste giudiziarie: le intestazioni degli immobili alle aste seguono un percorso tutto loro infatti normalmente a libero mercato quando noi andiamo ad acquistare un immobile, è possibile attraverso delle clausole che possono essere inserite nel contratto, cedere il preliminare, per esempio ad un terzo o riservarsi di nominare un’altra persona che sarà intestatario dell’immobile al rogito; quindi sostanzialmente, per farla breve, tra la proposta è il rogito è possibile cambiare il soggetto che era stato pensato inizialmente; chiaramente questo va predisposto nel contratto, ma è possibile farlo! Questo non è invece possibile farlo alle aste, quindi la persona che si presenterà all asta, che predisporrà la domanda, che farà l’offerta in caso di aggiudicazione, non potrà trasferire l’immobile a nessun altro e non potrà neanche nominare una persona differente, a differenza di quanto si possa e si può fare invece a libero mercato; e vi riporto quella che è la mia esperienza personale da quando faccio questo lavoro, quindi più di dieci anni fa, non ho mai diciamo osservato, mai assistito ad un cambio se non una volta; fu accordato un cambio in sede di asta dopo l’aggiudicazione di un mio cliente, ma devo dire che aveva una particolarità, perché il cambio fu richiesto il giorno stesso della asta, quindi appena l’asta fu aggiudicata e questo sicuramente è un grande aiuto, una grande attenuante.. sempre che il delegato sia in buon in buona del giorno, perché ?Perché il verbale di aggiudicazione ancora doveva essere predisposto e depositato, quindi ancora tutto si poteva modificare, ripeto e sottolineo, questa non è la regola, quindi è bene non farci affidamento, è successa una volta sola, e quindi attenzione!!
L’ altra esperienza che invece mi è capitata sulla mia pelle è che ho provato dopo un’asta che ho aggiudicato come società, a trasferirla, a cambiare e richiedere la modifica intestazione a persona fisica e mi è stata negata su tutta la linea; chiaramente lo sapevo, lo avevo previsto, ma ho voluto comunque provare, e mi sono rivolto sia al giudice, quindi al giudice dell’esecuzione che si occupava e che gestiva la mia asta, e addirittura ci siamo rivolti ancora un gradino sopra, a quello che era il presidente del tribunale quindi la massima espressione, sopra di lui c’è solo dio! Ecco quindi vi devo dire che la risposta è stata ancora negativa, questo perché, rispetto all’altro caso di cui ho parlato prima, non c’è stata nessuna possibilità perché il verbale appunto di aggiudicazione era già stato depositato in tribunale, era già stata depositato in cancelleria, e a quel punto i giochi sono veramente fatti, quindi anche volendo, nessun giudice a quel punto che può più aiutare…. Quindi ricapitolando e mettendo tutto insieme, l’intestazione non si può mai cambiare, ripeto c’è stata solo un episodio che è stato molto particolare e su cui comunque vi sconsiglio di far affidamento perché è stata una cosa più unica che rara, ma in generale, la regola è che non si può fare, quindi pensate molto bene quando fate la proposta per partecipare a un’asta, a chi sarà la persona che aggiudicherà l’immobile, perché sarà quella e nessun’altra, quindi pensateci molto bene, ok alla prossima, ciao.
Iscriviti al canale per seguire gli aggiornamenti o su facebook qui : https://www.facebook.com/AlbertoPapaAP/

Vuoi Maggiori Informazioni? Contattaci Qui! ↓↓↓


 

We respect your email privacy

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito.
Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice.
Accetta la Privacy Policy e la Cookie Policy.